Nepsic | Fobia sociale
15635
page-template-default,page,page-id-15635,page-child,parent-pageid-15487,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Fobia sociale

La fobia sociale riguarda l’ansia suscitata da situazione o prestazioni sociali: la paura di essere osservati, giudicati o di essere al centro dell’attenzione. Viene quindi temuta la possibilità di un giudizio negativo da parte delle altre persone, che porta la persona all’evitamento di situazioni sociali come parlare in pubblico, fare la fila, utilizzare trasporti pubblici, ecc.
Quando le persone che soffrono di fobia sociale sono esposte alle situazioni temute provano sintomi ansiosi quali:

 

  • sudorazione
  • tremori
  • rossore
  • voce tremula
  • impulso a fuggire
  • formicolio
  • mancanza di respiro

 

Di conseguenza a questi sintomi e a questi timori le persone tendono a prendere la strada dell’evitamento: non vengono affrontate le situazioni temute per evitare il contatto con la possibilità di un giudizio negativo.

Gli evitamenti portano però con il tempo ad aumentare la paura originaria perdendo in contemporanea la possibilità di affrontare situazioni che potrebbero migliorare la nostra abilità sociale.

 

Intervento

 

L’obiettivo di un intervento è quello di educare il paziente sull’ansia e sulle tecniche per la gestione di questa. Si vanno a modificare i pensieri che mantengono il disturbo, aumentando attraverso l’esposizione le interazioni sociali.